Il pensatore di Israele.

Gli archeologi che hanno scoperto la statuetta in ceramica datata a 3.800 anni fa a Yehud sostengono che non è mai stato rinvenuto niente del genere.

Pensatore di Israele

La statuetta rinvenuta nella città di Yehud, del Distretto Centrale di Israele, rappresenta un unicum: si tratta di una statuetta in argilla montata su un vaso di ceramica. La scoperta è stata effettuata da un team di archeologi della Israel Antiquities Authority, che in ottobre hanno lavorato con degli studenti della scuola secondaria di secondo grado.

Gilad Itach, l’archeologo responsabile del sito, ha affermato che l’ultimo giorno di scavi, giusto prima che iniziasse la costruzione di un edificio sul sito, è stata rinvenuta la figurina, alta 18 centimetri, insieme ad un assortimento di altro materiale:

Sembra che sia stato prima realizzato il vaso, secondo lo stile caratteristico del periodo, a cui sarebbe stata successivamente aggiunta la statuina, di una tipologia mai rinvenuta durante le ricerche precedenti. Il livello di precisione e di attenzione ai dettagli è davvero impressionante, contando che si tratta di un manufatto di quasi 4.000 anni fa. Il collo della brocca è servito da base per formare la parte superiore della figura, aggiungendo poi braccia, gambe e la faccia.

Pensatore di Israele

Successivamente, gli archeologi hanno rinvenuto altro vasellame, pugnali, punte di freccia, una testa d’ascia e anche ossa di pecora. Itach ha suggerito che si tratti di oggetti funerari da riferire ad un numero prominente di individui della comunità cananaica.

Pensatore di Israele

In antichità vi era l’usanza di credere che gli oggetti interrati vicino all’individuo sepolto continuassero a stare con lui anche nell’altro mondo. Per quanto ne sappia, un corredo funerario così ricco e che include anche un vaso di ceramica del genere non è mai stato scoperto prima d’ora.

Si può osservare che la testa della figurina sembra riposare sulla mano come in uno stato di riflessione. Non è chiaro se la figura sia stata realizzata dal ceramista creatore della brocca o da un altro artigiano.

Oltre a ritrovamenti appartenenti all’età del bronzo, i ricercatori coinvolti nello scavo di salvataggio hanno scoperto resti di 6.000 anni fa, dell’età del rame, inclusa un’installazione formata da una pietra circolare (che potrebbe essere dello stesso periodo) e frammenti di una zangola (recipiente utilizzato per la preparazione del burro).

Pensatore di Israele

Prima di quest’anno, gli archeologi che lavorano a Yehud avevano trovato, non lontano dal luogo in cui è stata rinvenuta la statuina, una necropoli dell’età del bronzo medio contenente 94 fosse funerarie occupate da uomini, donne e bambini insieme a varie offerte funerarie, fra cui vasi, pugnali, spille, scarabei, ossa di animali e gioielleria. Si è continuato ad utilizzare il sito come necropoli per molti altri secoli a venire.

Pensatore di Israele

Fonte & Immagini: The Times of Israel.
Traduzione: Diana Civitillo.

Diana Civitillo

Diana Civitillo

So di non sapere. Il costante arricchimento intellettivo è una delle migliori soddisfazioni nella vita. Laureata in Elamico (Archeologia: Oriente e Occidente) e in Letteratura Italiana (Cultura e Amministrazione dei Beni Culturali) e appassionata di storia, archeologia, letteratura, arte. Insomma, della vera sostanza dell'esistenza!

Potrebbero interessarti anche...