Casa “più antica di Stonehenge” ritrovata in Scozia.

I resti di una dimora preistorica più antica di Stonehenge o delle Pietre Callanish è stata trovata in un campo nell’East Ayrshire.

Gli archeologi credono che il sito vicino Kilmarnock è datato a 6000 anni fa ed è stato colonizzato quando gli uomini passarono dall’esistenza nomadica a quella sedentaria mettendo a coltura la terra.

La scoperta è stata descritta come una delle più importanti nel suo genere degli ultimi anni.

Gli scavi hanno portato alla luce un numero di buche per palo che formavano una parte dell’edificio rettangolare e frammenti di ciotole carenate del Neolitico, usate per cucinare e conservare gli alimenti.

Il sito archeologico - Foto: Scottish Water

Il sito archeologico – Foto: Scottish Water

Si pensa che il sito possa essere datato intorno al 4000 a.C.

La stanza principale è rettangolare e misura 14 metri in lunghezza e 8 metri in larghezza. Apparteneva a una tipologia di casa costruita dalle prime comunità agricole scozzesi.

Kenneth Green, direttore degli scavi al GUARD Archaeology di Glasgow, che ha portato avanti il lavoro per Scottish Water, ha affermato:

Questa è una delle scoperte più importanti di questo tipo nel sud-est della Scozia negli ultimi anni.

Fortemente troncati da millenni di aratura, solo le parti più profonde di alcune delle buche da palo sono sopravvissute, disposte in un piano rettangolare e contenenti frammenti di antica ceramica neolitica, gusci di nocciole e carbone.

La larghezza e la profondità di queste buche indica che una volta esse mantenevano dei pali di legno molto larghi, suggerendo che una volta questo edificio era una grande casa, probabilmente atta a ospitare una famiglia estesa o gruppi di famiglie.

Fino a questo periodo, durante l’alto periodo Mesolitico (ca. 8000-4000 a.C.), la Scozia era abitata da piccoli gruppi di cacciatori-raccoglitori che conducevano un tipo di vita nomade, vivendo lontano dalla terra.

Gli individui che hanno costruito questa casa neolitica facevano parte di alcune delle prime comunità in Ayrshire ad adottare un tipo di vita sedentario, liberando le aree dalle foreste per stabilirci fattorie, crescere campi come grano e orzo e allevando bestiame come bovini, pecore, capre e maiali.

Gli archeologi hanno lavorato con Scottish Water per identificare siti di potenziale interesse lungo la strada di un nuovo corso fluviale.

Frammento di ceramica dal sito scozzese - Immagine: Scottish Water

Frammento di ceramica dal sito scozzese – Immagine: Scottish Water

Evidenze di un antico corso d’acqua sono state trovate molto vicino alla casa neolitica.

Il direttore delle operazioni della GUARD Archaeology, Warren Bailie, ha affermato che il sito della casa, costruito su una piccola collina, era stato scelto proprio per la sua prossimità con l’acqua.

Andrew Grant, il consulente ambientale di Scottish Water, ha detto di essere “lietissimo” che qualcosa di così grande importanza sia stato scoperto.

Grant ha affermato:

Come parte del progetto, Scottish Water ha identificato la potenzialità archeologica dell’area per essere scavata.

Comunque, le scoperte sono molto più significative di quanto ci aspettassimo e siamo contentissimi che, con l’aiuto e la competenza degli archeologi, siamo stati in grado di scoprire qualcosa di questa importanza.

Le scoperte sono state rimosse da registrazioni e analisi. Esse saranno dichiarate dalla Corona e depositate in accordo con i requisiti legali scozzesi come stabilito nel Scottish Government’s Treasure Trove Code of Practice.

Warren Bailie della GUARD Archaeology sul sito - Immagine: Scottish Water

Warren Bailie della GUARD Archaeology sul sito – Immagine: Scottish Water

 

Fonte e immagini: The Scotsman, Scotland’s National Newspaper.
Per l’articolo in lingua originale, clicca qui.

Diana Civitillo

Diana Civitillo

So di non sapere. Il costante arricchimento intellettivo è una delle migliori soddisfazioni nella vita. Laureata in Elamico (Archeologia: Oriente e Occidente) e in Letteratura Italiana (Cultura e Amministrazione dei Beni Culturali) e appassionata di storia, archeologia, letteratura, arte. Insomma, della vera sostanza dell'esistenza!

Potrebbero interessarti anche...