Il Romanzo di Ramses: Il figlio della luce – Christian Jacq.

Antico Egitto. Il regno del faraone Sethi è prospero e il popolo lo acclama e lo rispetta come una grande divinità. Ramses è ancora un giovane ragazzo, ma il suo avvenire è segnato; il suo destino è scritto.

La mummia di Ramses è stata conservata. Da quei tratti di grande patriarca emana una formidabile impressione di potenza. Numerosi visitatori della sala delle mummie al museo del Cairo hanno avuto l’impressione che fosse lì lì per riscuotersi dal sonno. Ciò che la morte fisica ha rifiutato a Ramses, la magia del romanzo ha il potere di conferirgli. Grazie all’immaginazione e all’egittologia, è possibile condividerne le angosce e le speranze, vivere i suoi fallimenti e i suoi successi, incontrare le donne da lui amate, soffrire dei tradimenti subiti e gioire delle amicizie indistruttibili, lottare contro le forze del male e cercare quella luce dorata da cui tutto è nato e alla quale tutto ritorna.

Per chi ancora non lo conoscesse, ecco il primo romanzo – di una lunga serie – del celebre scrittore ed egittologo francese Christian Jacq.

Il figlio della Luce - Ramses

Nel corso del romanzo l’autore ci porta nella vita quotidiana e di corte dell’Antico Egitto, focalizzandosi sulla vita del giovane faraone resa sempre più complessa da diversi fattori. A partire dal rito di iniziazione, con il passaggio all’età adulta, arrivando alla proclamazione di Ramses come nuovo faraone, il romanzo si fonde alla realtà, presentando dati storici grazie alla preparazione storico-archeologica dell’autore.

– Il creatore – dichiarò il Faraone – ha compiuto quattro azioni perfette: ha messo al mondo i quattro venti, affinché ogni essere respiri durante la propria esistenza; ha generato l’acqua e la piena, per far sì che il povero ne approfitti al pari del potente; ha plasmato ogni uomo identico al suo simile; infine, ha inciso nel cuore umano la memoria dell’Occidente e dell’aldilà, per modo che sacrifici siano offerti all’invisibile. Ma gli uomini hanno trasgredito alle parole del creatore, aspirando solo a snaturarne l’opera.

Le incredibili avventure di Ramses II sono affiancate da descrizioni meravigliose del regno dell’Antico Egitto. Come si può non sentirsi parte di quel momento, di quel frammento del passato?

L’Egitto era un paradiso che ogni giorno offriva le sue meraviglie con la generosità di una madre inesauribile; la felicità vi scorreva a torrenti per chi sapesse apprezzare l’ombra di un palmizio, la dolcezza di un dattero, la canzone del vento, la bellezza del loto o il profumo dei gigli. E se a tutto questo si aggiungeva la passione di una donna innamorata, non si era forse raggiunta la perfezione?

Dopo queste bellissime citazioni non posso che dirvi che, se siete amanti dell’Antico Egitto e se volete immedesimarvi per un po’ nella vita del celebre faraone Ramses, questo è il libro che fa per voi! Ed è solo l’inizio di una lunga saga! 🙂

 

Se decidete di acquistare il libro, vi sarei grata se poteste passare da questo link (Amazon), così da contribuire a mantenere The History Temple online. Vi ringrazio di cuore!❤️ Ecco il link al libro!

Buona lettura! 🙂

Diana Civitillo

Diana Civitillo

So di non sapere. Il costante arricchimento intellettivo è una delle migliori soddisfazioni nella vita. Laureata in Elamico (Archeologia: Oriente e Occidente) e in Letteratura Italiana (Cultura e Amministrazione dei Beni Culturali) e appassionata di storia, archeologia, letteratura, arte. Insomma, della vera sostanza dell’esistenza!

Potrebbero interessarti anche...