High & Dry. Primo amore – Banana Yoshimoto

La delicatezza e l’ordine, la meraviglia e la consapevolezza.
Un libro di poche pagine che permette di trasporsi per un attimo nella mente di una quattordicenne cresciuta troppo in fretta forse, ma sicuramente riflessiva e pronta alla “vita reale”.

Un’indagine di legami, quelli sentiti nel modo più profondo durante quest’età molto delicata in cui si iniziano a costruire le proprie convinzioni e si esplorano i propri pensieri inconsci.

Quella cosa tanto insignificante ci teneva legate l’una all’altra saldamente, in profondità.

Il rendersi conto di quanto contino i piccoli dettagli della realtà, soprattutto se condivisi con l’essere umano ideale, giusto, che rispetta i pensieri e le emozioni soggettive.

In un istante senza tempo, non vi era stato altro se non le nostre anime, e con gli occhi del cuore avevamo visto la stessa cosa, condiviso il medesimo spazio, tutto qui. Due esseri umani differenti erano diventati per caso uno solo, ed era stato un istante davvero meraviglioso, e straordinario.

Il sentimento capitale per eccellenza, l’amore, esplorato tramite gli occhi più puri e tenaci dell’adolescenza.

Sapevo soltanto che dovevo fare qualcosa, qualsiasi cosa, perché diventasse un pezzo della mia vita. Era un pensiero egoista, urgente, ma non riuscivo a scacciarlo.

Un inno verso lo splendore della vita, un invito a non sprecarne nemmeno un attimo per nessun motivo al mondo. Il realizzare sé stessi prendendo spunto solamente dal proprio stato interiore mediante l’analisi di sé. Il mondo di fuori può aspettare. L’individuo che si afferma, riflette e si riunisce alla propria natura sentimentale e profondamente amorosa.

Se questa è la vita, bisogna stare attenti a non sprecarne neanche un po’, in mezzo alla desolazione e alla fretta.

 

Per leggere questo delicato romanzo, clicca qui.

Diana Civitillo

Diana Civitillo

So di non sapere. Il costante arricchimento intellettivo è una delle migliori soddisfazioni nella vita. Laureata in Elamico (Archeologia: Oriente e Occidente) e in Letteratura Italiana (Cultura e Amministrazione dei Beni Culturali) e appassionata di storia, archeologia, letteratura, arte. Insomma, della vera sostanza dell'esistenza!

Potrebbero interessarti anche...